16 aprile 2014

I notai e il viagra

Prima che qualcuno con la querela settata su "raffica" mi scriva lasciatemi chiarire subito il titolo del post: non sto dicendo che i notai hanno bisogno del viagra in relazione alle loro prestazioni sessuali, non questo quello di cui volevo parlare.
Il fatto è che mi è cascato il mouse su questo vecchio articolo del corriere della sera in cui, in sostanza, si dice che i poveri notai sono costretti a un superlavoro per colpa del viagra.
Molti arzilli vecchietti infatti grazie alla magica pillola blu si son fatti delle compagne molto più giovani e sono in gradi di soddisfarle. Per un senso di gratitudine (o altro) si precipitano quindi a frotte dai notai a fare testamento in favore delle nuove giovani concubine.
Quello che l'articolo dimentica di dire è che i notai si fanno pagare per questo servizio, dubito che la redazione dei testamenti venga fatto pro bono.
Quindi qual è esattamente il problema? Guadagnano troppo? Vogliono un aumento per la scrittura di un testamento? Oppure c'è un'altra spiegazione...
Non è che in questo periodo di crisi si fanno meno compravendite di case e meno mutui e quindi i notai hanno meno entrate? Sicuramente avranno il loro bel da fare con le chiusure delle società ma magari stanno avendo un calo di fatturato. Non è che per caso l'articolo del corriere è uno spot per i notai? Non è che lo hanno scritto per far venire agli arzilli vecchietti la voglia di chiamare il notaio per fare testamento? Non è che hanno pensato che una bella fanciulla accasata con un diversamente giovane potrebbe casualmente leggere l'articolo e trarre l'ispirazione di portare dal notaio la sua dolce metà?
Mi sa che sto diventando complottista...

05 aprile 2014

Le gambe delle suore

Anche le suore mettono le calze sexy, cosa c'è di strano?

02 aprile 2014

La carne

Come la mia più attenta lettrice mi ha fatto notare questa dieta oltre a sembrare molto poco sana può essere anche piuttosto costosa.
Ci si ritrova con una fame pazzesca e la sera mi faccio fuori da solo una confezione di carne formato famiglia, a pranzo devo ricorrere a qualcosa di più agevole da portare in giro dato che i colleghi non apprezzerebbero molto se mi mettessi a improvvisare un barbeque in sala caffè.
Per quanto riguarda gli effetti sulla salute non so che dire, io non mi sento così male e continuo a perdere peso, per quanto riguarda il costo invece credo che dipenda dal posto: in Italia sarebbe probabilmente una dieta molto cara ma qui in nord Europa carne e pesce non sono così costosi, una confezione di bistecche supera raramente gli 8 euro al chilo e il pesce si può comprare senza dover accendere un mutuo.
Tranquilla mamma, sto bene e coi soldi ce la faccio!

26 marzo 2014

La dieta

Visto il roboante successo e la mole di richieste mi tocca dare qualche spiegazione "tecnica" sulla dieta che sto seguendo.
Devo premettere che ha sicuramente qualche base scientifica e che in origine avevo anche un bellissimo documento word con le istruzioni dettagliate.
Già perchè io e questa dieta ci siamo conosciuti, 10 anni fa l'ho seguita per la prima volta perchè volevo perdere un po' di peso per il mio matrimonio ed era stata molto efficace.
E' inoltre l'unica dieta adatta al mio carattere ma ha una serie non indifferente di contro-indicazioni e soprattutto non è una dieta sana.
Non sono un nutrizionista, alimentarista, dietologo o altro, sono solo un ciccione che sta perdendo peso seguendo delle semplici indicazioni, eccole in ordine sparso
  • per le prime tre settimane sono proibiti tutti i carboidrati di tutti i tipi
  • a colazione due tazze di latte (scremato). Dopo le prime tre settimane si possono pucciare nel latte 4 biscottini tipo Oro Saiwa oppure dei cereali dietetici
  • due uova alla settimana 
  • il condimento è limitato a un cucchiaio di olio a pasto
  • Tra colazione e pranzo, tra pranzo e cena è obbligatorio uno spuntino merenda che può essere uno yogurt o un frutto
Adesso viene la parte migliore. Il succo della dieta è che si possono mangiare proteine e verdura senza limiti di quantità a patto di non mischiare tra loro le proteine. Per esempio si può mangiare una fiorentina intera con un campo di spinaci, una balena con una cassa di pomodori ma non si possono mangiare nello stesso pasto carne e pesce o uova o legumi.

Alimenti proibiti:
  • Alcolici in tutte le loro meravigliose forme
  • Bibite gasate in ogni frizzante tentazione
  • Mandarini, banane, cachi, uva
  • Tutta la carne di maiale. Dopo la prima settimana è consentita una modica quantità di prosciutto crudo una volta alla settimana al posto della carne. Io vorrei sapere come si fa a mangiare il prosciutto crudo senza pane per cui lascio perdere

Alimenti consentiti:
  • Cicche e caramelle senza zucchero e liquirizie possono essere consumati alla bisogna in caso di crisi di astinenza
  • Tisane, tè e caffè  come se piovessero

20 marzo 2014

Una morte inutile

Il tonno naturale fa schifo.
Cioè non è che fa schifo, poverino, un po' di sapore ce l'ha, è meglio di niente ma poverino, come fa a competere con il vero tonno, quello che ha passato mesi immerso nell'olio d'oliva ed esce dalla scatoletta lucido come le tette di una pornostar ma molto, molto più profumato e saporito?
Sarebbe come mettere a confronto lo Jocca col Parmigiano Reggiano. sleale!
Come i miei dodici lettori avranno capito la dieta consente il tonno al naturale e ne ho appena mangiato un paio di scatolette con una sensazione mista tra frustrazione, delusione e compassione.
Sì, compassione per il povero tonno che è stato inutilmente sacrificato ed è stato messo in questa scatoletta dopo averlo privato di tutto il sapore!

16 marzo 2014

La mia lettrice più affezionata

Ho detto e ripetuto che questo blog ha dodici lettori e le statistiche delle ultime settimane confermano che non ci sono novità.
Ho sottovalutato un problemino: uno di questi lettori, una lettrice è la mia mamma!
Una telefonata nel cuore della notte (prima delle 11 di domenica per me è notte) mi ha fatto capire che mia madre legge questo blog il che mi porta a due conclusioni:
  1. devo drasticamente diminuire il numero di parolacce che uso
  2. devo rassicurarla sulla mia salute e censurare i dettagli più truculenti sulla dieta
Sto bene, il mal di testa è passato dopo la prima settimana, la sensazione di fame sta diminuendo (seeeee, come no, questa non se la beve) bene o male ho preso il ritmo e il grosso del peso perso è sicuramente da attribuire all'eliminazione della birra e delle schifezze mangiate fuori pasto.
Tranquilla mamma, sto bene :)

12 marzo 2014

Ho visto la Madonna

Dice: "come va la dieta?". Direi che non mi posso lamentare, continuo a perdere peso, la sensazione di fame terribile va e viene e il panificio di quando da bambino andavo a comprare i francesini lo sogno solo una notte sì e una no.
Tutto bene insomma ma un'apparizione della Madonna questa mattina sull'autobus mi lascia un po' da pensare, forse alcune contro-indicazioni ci sono...

08 marzo 2014

La festa delle donne

Sono un fan totale globale delle donne, un convinto sostenitore della totale parità tra i sessi.
Esattamente per questo motivo non ho mai capito la necessità di introdurre delle asimmetrie, anche dove queste dovrebbero favorire le donne. Non capisco quindi la necessità di "quote" rose e a volte ho dei dubbi sulla festa della donna: a cosa serve?
Poi basta una sciocchezza, una foto come quella di questo post e mi convinco che la festa della donna serve, anche oggi.
Annette Kellerman venne arrestata nel 1907 per aver indossato questo costume da bagno, considerato troppo provocante. Poco più di un secolo fa, in America.

06 marzo 2014

Mandarini

In questa dieta sono proibiti i mandarini. Non mi chiedete perchè che non lo sono ma sono proibiti, insieme con banane, uva, cachi e fichi.
Posso capire l'uva e le banane, dei cachi non me ne frega niente ma cosa hanno fatto di male i poveri mandarini? C'era una fantastica offerta speciale al supermercato ed è stato durissimo resistere, mi sento come una donna incinta, ho le voglie. Ho voglia di mandarini!!!

01 marzo 2014

Una vacanza in ostello

Vista la crisi tocca stringere la cinghia, anche e soprattutto per le vacanze. basta alberghi, crociere, villaggi vacanze e campeggi: il futuro è una bella vacanza in ostello si risparmia e si fa amicizia coi vicini di letto.

24 febbraio 2014

Prima settimana

Ok oggi ho completato la prima settimana di dieta, stando alla bilancia sono spariti i primi cinque chili.
Non perdete tempo a scrivermi: lo so già che il peggio deve ancora venire e che i primi chili sono quelli più facili da perdere, non cercate di demotivarmi!
Devo anche ammettere che il mal di testa e la sensazione di fame mostruosa si stanno attenuando, i primi tre giorni, come dicevano, sono stati i peggiori, ora va un po' meglio.
Quello che non va giù è che ho involontariamente sgarrato: ho sbagliato a seguire le istruzioni della dieta e sono caduto sulla ricotta.
Senza scegliere nei dettagli infatti questa dieta proibisce una serie di alimenti e ne consenti altri ma, nella maggior parte dei casi, quelli consentiti possono essere mangiati senza limiti di quantità.
E' proprio per questo che me la sono sentita di affrontarla, non potrei mai farcela con una di quelle micidiali diete tipo "60 grammi di pasta senza sugo e senza sale, una lattina di tonno al vapore da 80 grammi, tre piselli e una mela". Se devo mangiare.... mangio e mi abbuffo fino all'inverosimile.
Tornando a noi, tra i cibi consentiti c'è la ricotta ma, in questo caso, c'è il limite di una confezione. Una vaschetta, non un secchio. Ecco, io ne ho mangiato un secchio ma quello che mi fa più incazzare è che non ho sgarrato volontariamente ma solo per dabbenaggine.
Proseguo, una settimana è passata, secondo la tabella di marcia sono le prime tre le peggiori poi ci si stabilizza su concetti più adatti ai miei gusti e dovrei, presumibilmente, soffrire meno di crisi di astinenza da cibo!

22 febbraio 2014

Supermarket

Oggi ho riscoperto una delle più pesanti controindicazioni di questa dieta: andare al supermercato è durissimo!!
Non solo nell'era del consumismo le tentazioni sono tante e diabolicamente disponibili.
Non solo vivendo all'estero ed essendo curioso come una scimmia avrei voglia di provare tutte le millemilla prelibatezze nordiche che mi guardano ammiccando dagli scaffali.
Non solo le offerte speciali, come moderne sirene, cercano di ammaliarmi con sconti imperdibili e confezioni risparmio.
Ho una fame mostruosa e girare per il supermercato mi ha fatto perdere un altro chilo, solo di bava.
Praticamente lasciavo la scia come una lumaca ma intanto un altro giorno è passato e ancora non ho sgarrato. Ce la posso fare, ce la posso fare, ce la posso fare...

20 febbraio 2014

Quattro chili in 4 giorni!

Ho sgarrato. Secondo le istruzioni dovrei pesarmi solo una volta alla settimana, non di più.
Stamattina non ho saputo resistere alla tentazione e sono salito sulla bilancia: -4 chili in 4 giorni.
Ok, lo so che il lunedì alla pesata iniziale ero gonfio come un bignè ripieno. So anche che i primi chili sono quelli più facili da buttare giù. So tutto ma so anche che queste son soddisfazioni, magari di breve durata, io mi godo il momento :)

19 febbraio 2014

Datemi un pitone

Dice "come va con la dieta?". La risposta è una, sola, inequivocabile, inarrestabile e irrefrenabile: ho fame!!! Ho così tanta fame che mi mangerei un pitone ripieno di vitello. Con contorno di polli.
Ho così fame che uno dei cinghiali di Obelix potrebbe bastarmi al massimo come aperitivo.
Ho così fame che mi mangerei un elefante, un ippopotamo, una zebra e un'antilope. Interi.
Ho fame, ho tanta fame ma resisto.
Questo è il terzo giorno di dieta, il peggio dovrebbe essere passato.

18 febbraio 2014

Le giuste motivazioni

Mi stavo chiedendo "chi cavolo me l'ha fatto fare" e poi questo signore qui sulla sinistra mi ha dato la risposta: non voglio diventare come lui.
Qui ci va una spiegazione: la foto fa parte di un set di ritratti allucinanti (ma veri) che sono stati trovati in vari siti di dating, quelli in cui si cerca l'anima gemella. Il signore della foto ha quindi deliberato messo quella foto per descriversi e per trovare una nuova ragazza. Ce ne sono anche di peggiori.
Mentre osservavo sorridendo la foto ho iniziato a guardarla con più attenzione.
In vasca, sicuramente con acqua bollente e in pieno relax. Dalla foto non si capisce ma, non so perchè, sono convinto che sta ascoltando della musica, probabilmente i Led Zeppelin. Una birra fresca in una mano e un libro nell'altra. Un accessorio per appoggiare oggetti di varia utilità mentre si sta in vasca, un gadget che l'Ikea se lo sogna. Potremmo discutere sui suoi gusti culinari ma non mi pare questo il punto, il fatto è che si è portato frutta e qualche spuntino. Mentre sta nella vasca. Con la birra e la musica. La moto lo aspetta in garage al termine delle abluzioni domenicali.
Ho iniziato a provare una profonda invidia per questo signore.
Poi, inevitabilmente, lo sguardo si è posato sulla sua panza. Già perchè non è che puoi goderti una bagno rilassante con 5 (cinque!) litri di birra e pensare di non ingrassare no?
Quando lo sguardo è passato alla mia panza, in quel preciso momento, ho capito che il momento era giunto e che non era procrastinabile. Dieta, dieta, dieta!

17 febbraio 2014

Primo giorno

Mi dicono dalla regia che la dieta è un po' come quando si smette di fumare: i giorni peggiori sono i primi tre.
Ecco, la cosa positiva è che il primo giorno è andato e sono riuscito a rispettare tutte le istruzioni.
La giornata è cominciata come quella dei pugili: pesata mattutina. Io non so se chi ha ideato questa dieta è un fine psicologo ma, almeno nel mio caso, pesarsi è servito a trovare tutte le motivazioni mancanti, sarà stata la mangiata di pollo fritto di ieri, sarà stata la ritenzione idrica oppure le pesantissime mutande che avevo addosso quando sono salito sulla bilancia... il fatto è che un numero del genere non lo avevo mai visto!
Scandalizzato da questo numero mi sono posto l'obiettivo finale, anche in questo caso nel pieno rispetto delle istruzioni. I chili da perdere in totale sono 14. Facciamo cifra tonda: 15!
La giornata è stata pesantuccia ma l'unica stranezza, a livello fisico, è un mal di testa che mi ha fatto da sottofondo e che continua a darmi il tormento. Non una vera emicrania, più che altro una sensazione di pesantezza alla capoccia (esattamente come quando sto senza fumare per un giorno).
Passerà, per ora resisto e mi godo la giornata di trionfo.

16 febbraio 2014

Pollo fritto

Oggi è il giorno più bello della dieta! Secondo le istruzioni infatti posso sfondarmi di cibo, posso mangiare tutto quello che voglio in quantità industriali.
Ho pensato di prepararmi qualche raffinata leccornia ma poi l'indolenza ha prevalso e mi sono "accontentato" del pollo fritto di un ristorante non lontano da qui.
8 pezzi di pollo fritto con patate al cartoccio come contorno e un bel po' di birra belga.
Tutte cose che non rivedrò per un pezzo e di cui sentirò mostruosamente la mancanza ma, almeno per ora, sono sazio, satollo e mooooolto soddisfatto!

14 febbraio 2014

Il momento è arrivato

Ebbene sì, purtroppo (per me) è arrivato il momento di arrendersi all'evidenza e di mettersi a dieta.
La mezza età incombe, la bilancia non mente e il fatto che non riesca più a entrare nei vestiti rende la decisione non prorogabile. Da lunedì si comincia a dimagrire.
Se qualcuno sta pensando "e sticazzi?" lasciatemi dire due cose: prima di tutto questo qualcuno ha ragione e fa benissimo a pensare così. La seconda è che questo blog fa dodici lettori al giorno. Dodici, non sto facendo il modesto e nemmeno citando scrittori seri, 12 è il numero di lettori che mediamente visitano questo blog, di solito ci arrivano dopo aver sbagliato a scrivere qualcosa su google. Ci arrivano insomma per colpa dei miei errori di ortografia e grammatica altrimenti non avrei nemmeno quella dozzina di lettori.
Come parte integrante della dieta mi è stato detto che devo comunicare, per farmi forza e per non perdere la convinzione strada facendo devo parlarne con qualcuno.
Dato che gli attuali colleghi mi stanno un po' sulle balle e che amici e parenti sono a qualche migliaio di chilometri di distanza ho pensato di usare il blog che tando orami è andato alle cozze da tempo.
Contenti? E sticazzi!!!

01 febbraio 2014

Sorridi...

Un bel sorriso alla macchina fotografica: uno, due, tre... cheese

11 gennaio 2014

8 anni

Questo blog ha compiuto il mese scorso 8 anni. Lo so che fa un po' schifo, che ha una grafica datata e che ha sicuramente visto giorni migliori però, otto anni, mi sembra comunque un traguardo che merita di essere festeggiato.
Buon compleanno blog, scusa il ritardo e buon 2014!